Tags: steelseriesapexSteelSeries Apex reviewSteelSeries Apex recensioneSteelSeries Apex

f1rowDopo una lunga serie di tastiere meccaniche, l'oggetto della recensione odierna è una tastiera a membrana di casa Steelseries.

Si tratta della Apex, un prodotto caratterizzato da un look particolare, tasti macro, design slim e un sistema di retroilluminazione configurabile a 5 zone. La Apex è una tastiera nata senza dubbio per stupire, tuttavia c’è molta sostanza dietro a questo look accattivante. Pur essendo una tastiera a membrana, sfoggia un particolare sistema di anti-ghosting e un grande numero di tasti macro dedicati, in grado di soddisfare il videogiocatore più esigente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

steelseries-logo

 

Nelle prossime pagine vedremo nel dettaglio le caratteristiche di questo prodotto, che offre all'utente una soluzione completa a 360° e vanta alcune scelte insolite.

La Steelseries Apex è disponibile in due versioni: normale e Raw, quest'ultima si differenzia principalmente per la retroilluminazione bianca, quindi non a zone, e per alcune feature minori non presenti. La differenza ovviamente è anche nel prezzo, 99€ per la Apex e 69€ per la Apex [Raw]. Il modello della review è quello normale.

Steelseries Apex Prodotto recensito da Ivan Disirò in data . Voto: 4,0. Prezzo medio in Italia 100€

 

Specifiche Tecniche

 

 

  • Retroilluminazione: 16.8M di colori e 8 livelli di intensità
  • SteelSeries ActiveZone: 5 zone di retroilluminazione configurabili in modo indipendente
  • Anti-ghosting: 6 pressioni simultanee su 20 tasti gaming
  • Macro keys: 22
  • Macro layers: 4
  • W-key con puntini tattili
  • Media keys: Dedicati
  • Inclinazione: regolabile tramite piedini, due angolazioni (7° & 10°)
  • SteelSeries Engine supportato
  • Trattamento superfici e materiali: Textured e Glossy
  • Cavo in treccia di tessuto
  • Tasti a membrana con 5M di keystrokes garantiti
  • USB Hub con 2 porte
  • OS compatability: Windows, OS X, & Linux**
  • Prezzo raccomandato: 99.90€

 

**SteelSeries Engine non supportato in Linux

La Steelseries Apex è un prodotto completo. Abbiamo una tastiera dotata di tasti multimediali, tasti macro, profili, tasti supplementari, Hub USB, funzione di Anti-ghosting, possibilità di inibire il tasto Windows e retroilluminazione personalizzabile a 5 zone e a 16.8 milioni di colori.

 


 

Packging e bundle

 

La confezione della Steelseries Apex è caratterizzata dalla predominanza del colore nero.

Nella parte frontale una grossa immagine lucida raffigura la tastiera, ai cui lati troviamo alcune informazioni di carattere tecnico relative al prodotto, come la retroilluminazione a 5 zone e il profilo rialzato dei tasti macro.

 

apex b1apex b3

 

Le parti laterali della confezione ci propongono altre immagini della Apex, in particolare relative alla retroilluminazione estremamente personalizzabile che vanta questo prodotto. La parte posteriore, invece, presenta le specifiche tecniche della Steelseries Apex (viste nella pagina precedente) unite ad altre immagini relative alla tastiera.

 

apex b4apex b5

 

Aperta la confezione, troveremo ad accompagnare la Apex dei piedini in gomma per variarne l'inclinazione, manuale introduttivo e sticker.

 

apex bundle

apex 12

 

Per un’anteprima della tastiera vi lasciamo al video dell’unboxing:

 


 

La tastiera

 

Estratta dalla confezione, rimaniamo impressionati dalle dimensioni e dal peso della Steelseries Apex. Grazie al design slim, la tastiera risulta particolarmente leggera, nonostante le dimensioni siano superiori a quelle di una tastiera standard.

 

apex 1apex 1b

 

La Apex è realizzata in plastica di buona qualità e caratterizzata da finiture diverse a seconda delle zone; nella parte centrale troviamo, infatti, una finitura lucida che è contornata da un profilo bucciato meno soggetto ai graffi. In questo modo, la tastiera risulta accattivante alla vista ma non particolarmente delicata.

 

apex 3

 

Il profilo ribassato dei tasti definisce ancor di più il particolare design che Steelseries ha pensato per il proprio prodotto, insieme ai tasti macro rialzati e alla barra spaziatrice di dimensioni quasi doppie rispetto al normale.

 

apex 7apex 8

 

Lateralmente troviamo da una parte i tasti macro, dall'altra quelli multimediali: le due zone, come vedremo successivamente, sono indipendenti a livello di retroilluminazione.

 

apex 4apex 5

 

Un altro aspetto insolito della Steelseries Apex è il cluster direzionale che, oltre alle solite quattro frecce, presenta anche due frecce oblique aggiuntive.

 

apex 14

 

La corsa dei tasti è particolarmente breve: questa caratteristica permette al giocatore di impartire rapidamente i comandi. Abbiamo misurato e confrontato la Apex con altre tastiere, ottenendo i seguenti risultati (da riposo a battuta):

 

Corsa Tasti Apex: 2mm

Corsa Tasti Microsoft Reclusa (membrana): 4mm

Corsa Tasti Tastiere Meccaniche: 4mm (input impartito a 2mm)

Corsa Tastiere Schissor: da 2mm a 1mm per quelle a isola

 

Nelle parti laterali troviamo dei LED che illumineranno il profilo della tastiera; sicuramente un aspetto esclusivo di questo prodotto.

 

apex 2

 

Nella parte posteriore sono situate due porte USB 2.0, mentre la parte inferiore risulta insolita e priva di piedini per regolarne l'inclinazione. Steelseries non ha tuttavia escluso la possibilità di regolare l'altezza della Apex: troviamo, infatti, dei piedini in gomma dal profilo rialzato da sostituire a quelli installati di serie.

 

apex 6

apex 9apex 13

 

Il cavo in treccia di tessuto è terminato da due connettori USB. Osservando attentamente il cavo si può intuire che il secondo connettore è solamente ausiliario per quanto riguarda l'alimentazione della tastiera. Tale ipotesi è sostenuta dall'etichetta presente sul retro della tastiera: la Apex richiede, infatti, 1000 mA per il corretto funzionamento, mentre lo standard USB 2.0 prevede una corrente massima erogata di 500 mA. L’elevato numero di LED presenti porta probabilmente ad un consumo maggiore della tastiera.

 

apex 10apex 11

 


 

Driver

 

I driver della Steelseries Apex mantengono la struttura grafica già vista in precedenza nei software di Steelseries.

La schermata principale ci permette la gestione dei profili e la configurazione dei tasti. È possibile indicare il layer sul quale si vuole operare (ne sono presenti 4).

 

 

apex d1apex d2

 

 

Per ogni tasto è possibile definire la macro (conservando o meno i tempi di ritardo), lanciare programmi, generare testi o disabilitare il tasto.

 

apex d3apex d4

apex d5

 

La seconda schermata è dedicata al controllo della retroilluminazione: per ognuno dei quattro layers è possibile definire una combinazione di colori delle 5 zone e la relativa intensità. Quest'ultima può essere anche controllata direttamente dalla tastiera, tuttavia la regolazione effettuata in questo modo è solo temporanea, cambiando layer verrà impostata quella definita dai driver. SteelSeries ci suggerisce che potremmo attribuire ciascun layer ad una diversa modalità di gioco (attacco, difesa, raccolta, etc.): personalizzando i colori di ciascuna modalità sapremo distinguere al volo quale layer di macro stiamo utilizzando.

 

apex d6apex d8

 

Le ultime 3 schermate ci permettono la regolazione del Polling Rate della porta USB, il layout, l'accoppiamento di un profilo con un'applicazione e un simpatico test che ci indica il numero di pressioni registrate da ogni tasto durante il test.

 

apex d9apex d10

 


 

Antighosting

 

A differenza delle tastiere meccaniche, le tastiere a membrana non sono caratterizzate per natura da capacità di antighosting; questo porta i produttori ad escogitare dei sistemi per colmare il gap tra le due tecnologie.

Le specifiche della Steelseries Apex sono particolari e parlano di quello che potremmo chiamare un 6KRO, ma tra 20 combinazioni di tasti principalmente usati dai gamers.

Analizzando quindi meglio questa caratteristica, potremmo parlare di matrice ottimizzata più che di antighosting vero e proprio: infatti, sembrerebbe che i 6 tasti premibili contemporaneamente siano limitati solamente a un sottogruppo di tasti presenti sulla tastiera. Una tastiera con antighosting e dotata di un 6KRO vero, invece, permette di premere 6 tasti contemporaneamente indipendentemente da quali essi siano. SteelSeries specifica quali sono questi 20 tasti e ci permette quindi di evitare combinazioni che potrebbero avere effetti nefasti in game:

  • 1, 2, 3, 4, 5,
  • Q, W, E, R, A, S, D, F,
  • Ctrl sinistro
  • Shift sinistro
  • Barra Spaziatrice
  • 4 frecce direzionali

 

Vediamo sotto alcuni test:

 

apex a1apex a2

apex a3apex a4

apex a5apex a6

apex a7apex a8

 

Come possiamo osservare dai test sopra mostrati, la Steelseries Apex è effettivamente in grado di offrire un Key Rollover pari a 6. Tuttavia, il 6KRO è il valore massimo raggiungibile dalla Apex solo in determinate combinazioni di tasti, mentre altre volte non è stata in grado di superare 5 pressioni contemporanee, se non meno.

 

Di seguito sono riportati alcuni test nei quali la Apex ha parzialmente fallito, i tasti colorati di rosso sono quelli premuti ma non impartiti. Non solo, ma nel momento in cui abbiamo premuto i tasti “critici” (rossi), il test di Antighosting non indicava più alcun tasto premuto, come se la tastiera fosse completamente a riposo (con nessun input).

 

apex ae1apex ae2

apex ae3

 

Come possiamo notare, tutte le combinazioni non individuate dalla Apex prevedevano almeno un tasto al di fuori dei 20 selezionati da SteelSeries per l’antighosting. In questi casi, il 6KRO non è più assicurato anche nei 20 tasti dotati di antighosting. Si tratta di una situazione potenzialmente critica, anche se è difficile che il problema si verifichi durante una sessione di gioco. Ovviamente, basta rilasciare i tasti e la tastiera sarà subito pronta per altri input.

 


 

Impressioni d'uso

 

Il feedback che caratterizza la Steelseries Apex è decisamente particolare. La corsa di soli 2 mm è breve rispetto ad una tastiera tradizionale, molto più simile a quella delle tastiere Scissor.

C'è però una differenza di consistenza rispetto a queste ultime: la Apex restituisce un'impressione di maggior “gommosità” alla pressione, dovuta ad una costruzione interna simmetrica a quella delle tastiere a membrana. Di per sé questo aspetto non è né negativo né positivo, ma occorre abituarsi a questa caratteristica della Apex.

I tasti ribassati non generano nessuna “gradinata” tra le file della tastiera come tipicamente accade nelle tastiere normali. Questo rende meno intuitivo trovare i tasti al tatto, in ogni caso sulla W sono presenti due puntini per aiutare il posizionamento della mano senza la necessità di guardare la tastiera.

I tasti macro superiori sono, invece, facilmente individuabili grazie al loro profilo rialzato rispetto ai tasti Function che sono subito sotto. È curiosa la presenza di due tasti direzionali aggiuntivi obliqui, che però non abbiamo trovato particolarmente utili.

 

La Apex è dotata di controlli multimediali molto utili e di un Hub USB. Il cavo USB è terminato da due connettori a causa della richiesta elevata di corrente di cui ha bisogno la Apex. Tuttavia, abbiamo potuto osservare che connettendola ad una porta USB 3.0 è stato sufficiente connettere un solo connettore (quello principale).

 

Non poteva non mostrarvi la Apex in tutto il suo splendore, al buio! Eccone un video dimostrativo

 

 

La stabilità della tastiera è complessivamente buona, il prodotto è ben realizzato anche se ogni tanto produce qualche scricchiolio probabilmente dovuto allo spessore ridotto, ma comunque è assai raro e in generale si presenta solo quando si preme con troppa forza.

 


 

Conclusioni

 

argentodesign

 

Prestazioni 4 stelle La Apex è una tastiera dotata di molte features utili sia per l'uso quotidiano sia destinate al gaming. È un prodotto abbastanza completo (l'unica cosa che potrebbe mancare è la connettività audio).
Qualità 4 stelle La qualità costruttiva della Apex è complessivamente buona. L'unico neo sono alcuni scricchiolii delle plastiche durante la pressione dei tasti a causa dello spessore ridotto (non accade comunque sempre, anzi..).
Design 4,5 stelle Non è una rivoluzione nel campo delle tastiere, ma in un mercato sempre più aggredito dalle tastiere meccaniche, la Steelseries Apex è un prodotto a membrana che si differenzia per scelte interessanti a livello di layout (tasti aggiuntivi, tasti in rilievo e tasti macro), retroilluminazione personalizzabile a 5 zone, spessore estremamente ridotto. Esteticamente la tastiera è decisamente accattivante e piacevole.
Prezzo 4 stelle Il prezzo di acquisto per la Apex è di 100€ circa, una cifra proporzionata all'offerta.
Complessivo 4 stelle

 

Tirare le conclusioni per la Steelseries Apex non è difficile. La Apex è un buon prodotto, realizzato bene e dotato di varie features. È un prodotto che possiamo definire tutto sommato completo, il layout particolare e il feedback dei tasti insolito richiedono un periodo di adattamento ma non è un problema particolarmente invadente.

 

Molto bella la retroilluminazione regolabile a 5 zone, l'utente può configurare a proprio piacimento i colori della tastiera al fine di personalizzarla al massimo, retroilluminazione che illumina solo i simboli sui tasti e non la cornice.

 

Le porte USB posteriori offrono la possibilità all'utente di connettere mouse o pennine USB (si tratta comunque di un HUB USB attenzione) mentre il controllo multimediale è permesso grazie ai tasti presenti nella parte sinistra.

 

I driver sono immediati e semplici da usare, non sono presenti difetti evidenti in questo prodotto. L'antighosting della Apex non è in grado di competere con quello di una tastiera meccanica ma è comunque accettabile soprattutto in relazione alla tipologia di tastiera.

 

Il prezzo di vendita della Steelseries Apex è di 100€ circa. È una cifra che riteniamo adeguata al prodotto e probabilmente destinata a scendere un po' nei prossimi periodi, in ogni caso la Apex rappresenta una delle tastiere più complete a membrana oggi in commercio e particolarmente configurabile.

 

Pro

  • Retroilluminazione a 5 zone e 16.8M di colori
  • Matrice ottimizzata
  • Tasti aggiuntivi
  • Peso contenuto
  • Hub USB

 

Contro

  • Niente di importante da segnalare

 

Si ringrazia SteelSeries per aver reso possibile questa recensione.

Ivan Disirò