Tags: CM Stormquickfire tkCM Storm QuickFire TKCM Storm QuickFire TK reviewCM Storm QuickFire TK recensionenkroantighostingtastiere meccaniche

quickfireintroCM Storm continua il suo rollout di tastiere meccaniche e ci propone questa volta un prodotto caratterizzato da un layout decisamente particolare. Si tratta della QuickFire TK, una tastiera meccanica che integra il tastierino numerico nel blocco centrale (quello caratterizzato dai tasti Home, DEL, END) e nel cluster dei tasti direzionali, al fine di ridurre le dimensioni del prodotto.

 

 

 

 

 

quickfiretk

 

Si presenta pertanto come un prodotto dotato di tutte le funzioni di una normale tastiera da 105 italiana, ma con un layout compatto e la sovrapposizione di due blocchi diversi di tasti, e nelle dimensioni poco superiori  a quelle di una TenKeyLess pur preservando il tastierino numerico, la sigla TK molto probabilmente vuole evidenziare appunto la presenza del blocco numerico TenKey.

 

La QuickFire TK completa la gamma delle sue tastiere meccaniche, affiancando le già recensite:

QuickFire Rapid

QuickFire Pro

Trigger

 


 

Specifiche Tecniche

 

Vediamo le specifiche di questo nuovo prodotto di casa CM Storm:

 

  • Key Switch Cherry MX Red
  • Keycaps ABS, rivestiti per migliorare il grip, removibili
  • Estrattore keycaps
  • Backlight Completa, 5 Livelli, 3 Mode(pulsante, WASD o full backlight) (Retroilluminazione rossa)
  • Key Rollover NKRO (windows only)
  • Polling Rate 1000 Hz /1 ms
  • Interfaccia USB 2.0 full speed
  • Cavo USB 1.8m, intrecciato, placcato oro, removibile
  • Dimensioni 377.5(L)*138(W)*33(H)mm
  • Peso 544 g

 

Le specifiche sono molto simili a quelle della già recensita QuickFire PRO, abbiamo un interessante NKRO su porta USB e la presenza di switch di tipo meccanico Cherry MX Red. Come per la sorella maggiore, o forse è meglio parlare di modello parallelo, la QuickFire TK vanta una retroilluminazione di colore rosso (il colore dipende comunque dalla localizzazione ed è rosso con i Cherry MX Red) che però diventa integrale e configurabile in questo nuovo modello.

Anche l'estetica riprende le linee del modello con layout integrale, lo possiamo notare in alcuni dettagli come i profili laterali o il blocco LED di stato.

Ci aspettiamo quindi un prodotto molto simile a quello recensito in precedenza, con la differenza sostanziale del tastierino numerico integrato.

 


 

Packaging e bundle

 

La confezione della CM Storm QuickFire TK è simile a quella degli altri modelli di QuickFire, nella parte frontale troviamo ben in evidenza il nome del prodotto, sovrastato da un render della tastiera che ci fa intuire il design del prodotto, si può notare già subito il particolare tastierino numerico integrato.

 

quickfiretk b1

 

La parte destra della confezione evidenzia il tipo di switch meccanico presente, si tratta dei Cherry MX Red, gli stessi usati sulla versione italiana della QuickFire Pro. L'indicazione del tipo di Cherry MX utilizzato nelle QuickFire ha una doppia rilevanza in quanto essi variano a seconda della localizzazione del prodotto, ovvero del paese in cui la tastiera è commercializzata.

 

quickfiretk b2

 

Il retro della confezione riprende le informazioni tecniche in modo dettagliato viste nella pagina precedente. Le features più importanti sono messe in evidenza sul lato destro, come l'NKRO, la retroilluminazione integrale, i tasti multimediali e il design compatto.

 

quickfiretk b3  quickfiretk b4

 

Come il prodotto contenuto all'interno, anche la confezione è di ridotte dimensioni, mentre il bundle comprende di fatto unicamente lo strumento per rimuovere i CAP dei tasti che vedremo nella pagina successiva.

 

quickfiretk b5

 

Come al solito riproponiamo il video dell’unboxing per chi se lo fosse perso:

 


 

La tastiera

 

La CM Storm QuickFire TK è decisamente simile alla precedente QuickFire Pro. La qualità costruttiva è come sempre ad altissimi livelli, troviamo infatti impiegati materiali che danno un’ottima sensazione sotto le dita, sia per il corpo della tastiera, sia per i tasti.

 

quickfiretk 1  quickfiretk 1b

 

Vista dall'alto la tastiera si caratterizza subito per il particolare layout. Nella parte destra possiamo infatti notare qualcosa di insolito, ovvero il tastierino numerico integrato nei tasti tipicamente posti alla sua sinistra. La disposizione dei tasti direzionali mantiene la forma classica su due linee (i tasti direzionali sono presenti normalmente nel tastierino numerico ma disposti a croce), mentre sopra troviamo il blocco tasti che comprende DEL, PGUP, PGDW etc.

 

quickfiretk 2  quickfiretk 3  quickfiretk 4

 

Lo switch funzionale tra i due blocchi logici è reso possibile dal solito tasto NUMLK (o Bloc Num su altre tastiere) che ci permette di attivare o disattivare il tastierino numerico. La retroilluminazione dei tasti direzionali dipende dalla loro attivazione.

 

quickfiretk 5  quickfiretk 6  quickfiretk 7

 

Come nelle altre versioni, i tasti function assumono un doppio ruolo, permettendo di gestire la retroilluminazione della tastiera, il playback multimediale, la regolazione del volume e l'inibizione dei tasti Windows.

 

quickfiretk 7  quickfiretk 7b

 

Il tutto avviene mediante il tasto FN, che offre anche una funzione di lock (una lunga pressione blocca il tasto FN rendendo fruibili le funzioni secondarie con la pressione del solo tasto dedicato).

 

quickfiretk 8b

 

Il tasto ESC assume anche lui un doppio ruolo, permettendoci di passare come sulla QuickFire Pro da un 6KRO a un NKRO.

 

quickfiretk 8

 

Molto piacevole il font utilizzato per i caratteri, particolare, mentre i tasti sono realizzati con una verniciatura nera opaca che garantisce un buon grip sotto le dita.

 

quickfiretk 9  quickfiretk 10

 

La parte posteriore vede la presenza di piedini in gomma, per mantenere ferma la tastiera sulla scrivania, che ritroviamo anche nei clip di rialzo della tastiera.

Al centro il connettore mini-USB permette la connessione della tastiera al PC. Possiamo osservare che è possibile bloccare il cavo in tre direzioni, come sulla QuickFire Pro, al fine di posizionarlo come meglio ci aggrada.

 

quickfiretk 11  quickfiretk 12  quickfiretk 13

 

Con lo strumento in dotazione è possibile rimuovere i CAP dai tasti sotto ai quali emergono gli switch Cherry MX Red dotati di LED rosso nella parte superiore.

 

quickfiretk led1  quickfiretk led2  quickfiretk led3

 

Al buio, le modalità di retroilluminazione sono 3, solo cluster game, completa e completa pulsante. È possibile inoltre regolare l'intensità d’illuminazione della tastiera su 5 step.

Anche spegnendo la retroilluminazione, i quattro tasti direzionali rimangono illuminati (o disabilitati a illuminazione integrale) se la funzione NUM LOCK è inibita, ovvero se i tasti direzionali sono attivi.

 


 

Antighosting

 

Le capacità di antighosting sono decisamente elevate anche in questa nuova QuickFire TK, l'NKRO  garantisce la massima elasticità della tastiera e non presenta alcun limite per l'utente, pur rimanendo  possibile limitare il Key Rollover ad un valore pari a 6.

 

NKRO1  NKRO2

 

Non siamo stati in grado di premere effettivamente tutti i tasti della tastiera, ma per questioni pratiche, passando dalla modalità 6KRO alla modalità NKRO abbiamo potuto osservare un “riavvio” della tastiera, con tanto di nuova installazione di driver da parte di Windows (al primo cambio).

 

KRO1  KRO2  KRO3

 

A livello di 6KRO non troviamo particolari novità, in generale la situazione è uguale a quella riscontrata in precedente sulla QuickFire Pro.

Le capacità di antighosting di questa QuickFire TK sono pertanto ottime.

 


 

Impressioni d'uso

 

L'esperienza d'uso non varia in modo sostanziale da quella avuta con la precedente QuickFire Pro, in modo particolare se ci si limita all'utilizzo della parte sinistra della tastiera. Ritroviamo, infatti, gli stessi switch meccanici e una conformazione simile, che ci danno una sensazione di déjà-vu durante l'utilizzo. Il feedback della nuova nata di casa CM Storm rimane, come per la precedente, molto delicato, rendendo molto piacevoli, esaltanti, le sessioni di gioco a dispetto della battitura dei testi, svantaggiata.

Il lato destro della tastiera però, in virtù del nuovo design, rischia di risultare meno efficacie nel momento in cui si gioca con i tasti direzionali (ad esempio nei giochi di corse automobilistiche) a causa della vicinanza insolita di altri tasti: occorre un po’ di tempo per abituarsi.

Discorso diverso per la battitura dei testi, dove il blocco centrale della tastiera (tasti END, DEL e i direzionali) viene spesso utilizzato. In questo caso, la nuova disposizione dei tasti risulta molto spiazzante, rendendo meno immediato l'uso dei tasti. Anche in questo caso, chi è abituato ad un utilizzo del tasto DEL in una tastiera tradizionale, si troverà al suo posto il tasto INS. Si tratta comunque di una tastiera ludica, è vero, ma l'utilizzo di una tastiera per scrivere testi non è una situazione tanto improbabile anche per un gamer.

Le restanti funzioni della piccola QuickFire TK rimangono simili alla sorella maggiore, impressionante l'NKRO, utile la possibilità di inibire i tasti Windows durante le sessioni di gioco e comodi i tasti multimediali. Il comfort è buono anche in assenza di poggia polsi ed è assente anche qui il software di configurazione (si tratta di una tastiera driverless) che ad ora rimane appannaggio della Trigger in casa CM Storm.

 


 

Conclusioni

 

argento

 

 

Prestazioni 4 stelle - copia

Le prestazioni e l'esperienza d'uso non divergono dalla QuickFire Pro. Troviamo la capacità di gestire l'NRKO unita agli switch meccanici Cherry MX Red, che esaltano le performance ludiche. Mancano tasti macro dedicati e software di controllo, ma sono aspetti marginali.

Qualità 4,5 stelle - copia

Ottima qualità costruttiva, buoni i materiali usati, molto piacevoli al tatto.

Design 4 stelle

Rispetto alla versione Pro troviamo finalmente una retroilluminazione integrale, il nuovo layout, tuttavia, non convince completamente.

Prezzo 3,5 stelle - copia

Il prezzo di listino della QuickFire TK è di 109€, si tratta di una cifra importante, forse elevata se si considera anche le altre proposte di casa CM Storm. Siamo sicuri che il prezzo finale all'utente, come sempre, sarà più basso, ma diventa molto difficile preferirla alla QuickFire Pro che già di listino costa meno.

Complessivo 4 stelle - copia

 

 

 

La nuova CM Storm QuickFire TK riprende linee e colori della versione full layout Pro. Troviamo finalmente una retroilluminazione completa ma il nuovo design risulta a volte meno immediato e comodo, nonostante sia di fatto una tastiera più completa rispetto ad una TENKEYLESS.

Le features sono ottime, abbiamo un NKRO, la possibilità di inibire i tasti Windows e i tasti multimediali. La qualità costruttiva è elevata, i materiali sono buoni e sono molto piacevoli al tatto, inoltre, la tastiera risulta decisamente ferma grazie ai piedini in gomma.

Il prezzo di vendita ufficiale della nuova QuickFire TK è di 109€, 10 in più rispetto alla QuickFire Pro.

 

Pro

  • NKRO
  • Qualità dei materiali
  • Tasti meccanici

 

Contro

  • Layout scomodo
  • Assenza software di configurazione
  • Assenza tasti macro

 

Si ringrazia CM Storm per aver reso possibile questa review.

Ivan Disirò