Notice: Undefined offset: 97 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Undefined offset: 97 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Tags: MSI B360 Gaming Pro CarbonIntel B360

MSI B360 Gaming Pro Carbon 7

Intel di recente ha ampliato ulteriormente l'offerta di chipset serie 300 per le CPU di ottava generazione Coffee Lake con i nuovi PCH H370, B360 e H310. Come per le precedenti generazioni anche gli attuali chipset sono rivolti a coloro i quali fanno un uso sporadico, modico o ancora più non richiedono chissà quali caratteristiche per l’assemblaggio del proprio PC da Gaming o non. Oggi andremo ad analizzare la proposta B360 di MSI con il modello MSI B360 Gaming Pro Carbon. Scheda madre in formato ATX che riprende diverse features già viste nel modello Z370 (QUI). Tra le tante non manca sicuramente il sistema di retroilluminazione RGB Mystic Light o il recente supporto alla tecnologia Intel Optane. Procediamo dunque.

MSI Gaming Logo

Nata nel 1986 a Taipei, MSI può essere considerata la principale fondatrice dell'overclock grazie alla prima scheda madre al mondo, prodotta solo un anno dopo la nascita dell'azienda, che permetteva tale pratica. Con il passare degli anni, Micro-Star International ha continuato a riscuotere successo in questo settore attraverso l'utilizzo di componenti di alta qualità e di particolari sistemi di alimentazione e di raffreddamento come la tecnologia DrMOS delle schede madri (alla quale si deve l'attuale sistema di alimentazione adottato dalla maggior parte delle case produttrici) e i più recenti componenti della serie Military Class presenti sia sulle mainboard che sulle schede grafiche. Oltre al mercato delle schede video e delle schede madri, MSI si è successivamente introdotta con successo anche nel mercato dei PC All-in-One, notebook, Barebone e Desktop, diventando inoltre la principale ditta fornitrice dell’hardware dei PC DELL Alienware e di molti altri preassemblati.

Negli anni MSI ha creato anche, per stare al passo con i tempi e le richieste del mercato, il brand MSI Gaming che ad oggi vanta prodotti di ogni genere dalle schede madri ai notebook passando per le periferiche da Gaming quali tastiere, mouse, headset.


In questo paragrafo come di consueto analizzeremo velocemente le caratteristiche di cui si compongono le diverse schede madri. Oggi è il turno della MSI B360 Gaming Pro Carbon; vediamo quali sono le principali caratteristiche che la compongono.

Mystic Light

Come gli altri brand anche MSI ha sviluppato il proprio sistema di gestone dell’illuminazione RGB sulle proprie schede madri. Mystic Light è il nome dato da MSI a tale sistema. Sistema che tramite il relativo software ci permetterà di personalizzare l’aspetto estetico della scheda madre in questione con differenti colori e/o effetti di luce. L’utente potrà inoltre sincronizzare diverse periferiche compatibili per avere un aspetto e resa quanto più uniforme possibile. MSI da la possibilità di controllare e personalizzare l’illuminazione anche da remoto come ad esempio con uno smartphone.

Mystic Light

Mystic Light 1

MSI Audio Boost 4

MSI giunge per il suo comparto audio alla versione 4. Comparto audio costituito da una componentistica di valida qualità atta a restituire una migliore esperienza sonora e multimediale in Game e non. Tra le features dell’Audio Boost 4 troviamo condensatori Chemicon Gold e tecnologia sonora Nahimic 3.

MSI Audio Boost 4

A seguire trovate le specifiche tecniche MSI B360 Gaming Pro Carbon:

specifiche 1

specifiche 2

specifiche 3

Per ulteriori informazioni a caratteristiche o dettagli vi rimandiamo al sito MSI:

https://www.msi.com/Motherboard/B360-GAMING-PRO-CARBON


Ed ecco che siamo giunti ad una nuova generazione, per l’esattezza l’ottava, di processori Intel. Dopo l’anno di Skylake e di Kaby Lake siamo giunti all’anno di Coffee Lake che va ulteriormente a migliorare prestazioni e consumi. In questo paragrafo metteremo, velocemente a confronto, alcuni dati tra le tre generazioni e piattaforme. La piattaforma ‘’base’’ sarà sempre su socket LGA1151 ma con PCH nuovamente rinnovato e diverso (piedinatura elettrica). Avremo da un lato Skylake con il PCH Z170, dall’altro Kaby Lake con il PCH Z270 e dall’altro ancora Coffee Lake con il PCH Z370 prendendo in esame il segmento Mainstream.  Le CPU sono e saranno sempre realizzate con un processo produttivo a 14 nm (secondo affinamento dopo Kaby Lake) ma purtroppo non saranno ‘’intercambiabili’’ con le precedenti generazioni e piattaforme (dicasi schede madri).

L’ottava generazione prevede dunque un radicale cambio e acquisto dell’eventuale piattaforma.

Riportiamo a seguire i Diagram Block di Intel PCH Z170, Intel PCH Z270, Intel PCH Z370 e l’ultimo Intel PCH B360:

Intel PCH Z170

z170 chipset block diagram rwd

Intel PCH Z270

z270 chipset block diagram rwd

Intel PCH Z370

z370 chipset block diagram rwd

Intel PCH B360

Intel B360 diagram

Nel caso del nuovo PCH B360 non abbiamo come le precedenti generazioni la possibilità di eseguire un overclocke della CPU e della RAM seppur restano pienamente installabili e compatibili. Perdiamo qualche linea PCI-E passando da un totale di 24 a solo 12 linee PCI 3.0. E’ prevista anche una sola linea principale a x16 collegata alla CPU. Abbiamo anche meno porte USB e la quasi impossibilità di gestire RAID attraverso Intel RST ( opzionale e a discrezione del brand produttore del modello della scheda madre). In compenso però potremo sfruttare la tecnologia Intel Optane per velocizzare i classici Hard Disk meccanici. Il PCH B360 rimane dunque scelta ideale per coloro che vogliono avere un PC da Gaming o meno base.


La MSI B360 Gaming Pro Carbon giunge nella classica confezione di cartone di forma rettangolare. La grafica e colorazione è sempre tendente al nero anche per mantenere una migliore affinità al ‘’Carbon’’ inerente il modello e serie. Vengono riportate tutte le principali caratteristiche, specifiche e informazioni circa il modello.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 1 MSI B360 Gaming Pro Carbon 2

Aprendo la confezione troviamo la classica disposizione e protezione interna.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 3

Estratto tutto il contenuto dalla confezione troveremo:

  • Scheda Madre MSI B360 Gaming Pro Carbon
  • 2x Cavi SATA 6Gb/s
  • 1x I/O Shield
  • 1x Prolunghe per Strisce LED
  • 1x Prolunga Corsair LED RGB
  • Set Adesivi per Cavi
  • Sticker MSI Gaming
  • Manuale Utente
  • DVD con Driver e Software

MSI B360 Gaming Pro Carbon 5 MSI B360 Gaming Pro Carbon 4

Bundle nella norma.


Passiamo subito a dare uno sguardo da vicino alla scheda madre. La MSI B360 Gaming Pro Carbon è una scheda madre in formato ATX e offre un design elegante ma con la giusta personalizzazione grazie a qualche dettaglio con rivestimento con pellicola in fibra di carbonio e all’illuminazione RGB garantita dal sistema proprietario MSI Mystic Light. Il colore predominante è ovviamente il nero per rimanere in tema ‘’Carbon’’. Il layout dei componenti presenti sul PCB è uniforme e nella norma.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 6 MSI B360 Gaming Pro Carbon 7 MSI B360 Gaming Pro Carbon 8

Ci avviciniamo subito alla zona socket dove troviamo due classici heatsink in metallo dalla forma abbastanza squadrata non collegati tra di loro da alcuna heatpipe come nei modelli con PCH Z370. E’ possibile osservare il rivestimento con pellicola in fibra di carbonio per quello presente sulla sinistra che risulta avere anche maggiori dimensioni.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 9 MSI B360 Gaming Pro Carbon 10

Rimuovendo facilmente le quattro viti, due per heatsink, poste nel retro del PCB possiamo facilmente rimuovere gli heatsink e dare uno sguardo al circuito di alimentazione di cui la MSI B360 Gaming Pro Carbon si caratterizza. Si contano un totale di 10 fasi di alimentazione ma la MSI B360 Gaming Pro Carbon adotta un design Doubler per cui seguendo anche le specifiche del controller  Richtek RT3607BC abbiamo un classico circuito 4+2 fasi. Alle fasi vengono affiancati MOSFTES Sinopower SM4337 lato superiore e Sinopower 4503NH lato inferiore. Il circuito si dota infine di condensatori allo stato solido di cui non è specificata la provenienza. Complessivamente il circuito impiegato rispecchia pienamente la fascia, il PCH e l’utilizzo che se ne farà o potrà fare.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 24 MSI B360 Gaming Pro Carbon 25

Dettaglio controller

MSI B360 Gaming Pro Carbon 26

Dettaglio MOSFETS

MSI B360 Gaming Pro Carbon 27

Per il comparto RAM troviamo una singola fase gestita da MOSFETS NIKOS. Da questa immagine possiamo vedere anche l'Easy Debug LED che ci permetterà di indivuduare il colpevole di eventuali Fail Boot.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 28

Come ogni altra scheda in commercio l’alimentazione è affidata ad un singolo connettore 8 Pin EPS.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 11

Ed un classico 24 Pin ATX nel lato destro.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 12

Nel lato destro il connettore principale 24 Pin troviamo un Header per ventole del case insieme ad un Header per controller Corsair a completare la personalizzazione e integrazione eventuale RGB.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 14

Il lato sinistro invece offre un connettore USB 3.1 Type-C e uno più classico USB 3.0 ruotato di 90 gradi.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 15

Come ogni altra scheda madre in formato ATX sono presenti anche quattro classici slot per RAM DDR4 con frequenza massima di 2666 MHz. In modelli di fascia medio bassa non troviamo alcun rinforzo per tali slot.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 13

Proseguendo lungo il lato troviamo 6 porte SATA che permetteranno di collegare tutti gli SSD o Hard Disk che vorrete. Per il PCH B360 non sono previste configurazioni RAID tramite Intel RST salvo diverse modifiche del brand.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 16

Arriviamo così al classico angolo destro del PCB dove da uno scatto dall’alto possiamo osservare il dissipatore in alluminio del PCH B360.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 17

Nel lato inferiore del PCB troviamo tutti i più classici Header per collegare le porte USB o estensioni del case e non o ancora strisce RGB classiche e Addressable.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 18 MSI B360 Gaming Pro Carbon 19

Nel lato sinistro trova immancabile spazio il circuito audio che anche per la MSI B360 Gaming Pro Carbon usufruisce della tecnologia Nahimic 3. Non manca una EMI Shield per il chip Realtek ALC1220 e condensatori audio allo stato solido Nichicon. Immancabile la Trace Path con LED RGB.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 20

Siamo così arrivati al retro della scheda madre e relative uscite e connessioni posteriori. Troviamo:

  • 1 x PS/2 keyboard/mouse
  • 2x USB 2.0
  • 1 x Display Port
  • 1 x USB Type-C port, con supporto USB 3.1 Gen 2
  • 1 x USB 3.1 Gen 2 Type-A port (Rosso)
  • 4 x USB 3.1 Gen 1
  • 1x HDMI
  • 1 x RJ-45
  • 1x Uscita SPDIF
  • 5 x Jack Audio 3.5 mm

MSI B360 Gaming Pro Carbon 21

Dotazione identica al modello Z370.

Passiamo ora al centro del PCB della scheda madre dove troviamo:

  • 2x Slot PCI-E x16 di cui 1 con SafeSlot (con un rinforzo in metallo dello slot PCI-E)
  • 3x Slot PCI-E x4
  • 2x Slot M.2 di cui il superiore 22110 e inferiore 2280

MSI B360 Gaming Pro Carbon 22 MSI B360 Gaming Pro Carbon 23

A seguire alcuni dei chip di gestione e controllo presenti sulla MSI B360 Gaming Pro Carbon.

Chip ASMedia ASM1543 per USB 3.1 Type-C

MSI B360 Gaming Pro Carbon 29

Chip Nuvoton NUC126NE4AE per USB 2.0.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 30

Chip Nuvoton NCT6797D-M per i sensori e monitoraggio.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 31

Chip LAN Gigabit Intel i219V.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 32

Chip ASMedia ASM1074 per USB 3.0.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 33

Chip ASMedia ASM1562 per USB 3.1.

MSI B360 Gaming Pro Carbon 34


Passiamo ora a dare uno sguardo al BIOS della MSI B360 Gaming Pro Carbon. Una volta entrati nel BIOS della scheda madre possiamo notare la consueta interfaccia MSI Gaming con lo schema di colori Nero/Rosso. Un po' come tutti i BIOS di ultima generazione avremo a disposizione una ‘’EZ Mode’’ ed una ‘’Advanced Mode’’. Ciò permetterà ad un utente base o uno avanzato di poter raggiungere e modificare dovute impostazioni del BIOS.

MSI B360 BIOS 1

La ''EZ Mode’’ è comunque utile anche per un utente esperto a impostare velocemente determinate impostazioni.

Passando alla modalità avanzata ci troveremo di fronte le classiche informazioni quali frequenza CPU, frequenza RAM, temperatura, versione BIOS etc nella parte superiore dello schermo mentre dal centro a seguire i sei Menù principali con relative sottovoci. I Menù sono sempre ‘’Settings’’, ‘’OC’’, ‘’M-Flash’’, ‘’OC Profile’’, ‘’Hardware Monitor’’ e ‘’Board Explorer’’.

MSI B360 BIOS 2

In ‘’Settings’’ potremo modificare e consultare i principali parametri come ora, data, porte USB, ordine di Boot, effettuare un SecureErase del nostro SSD, impostare una password per il BIOS oltre a salvare eventuali modifiche effettuate o ripristinare i dati di fabbrica.

MSI B360 BIOS 3 MSI B360 BIOS 4 MSI B360 BIOS 5 MSI B360 BIOS 6 MSI B360 BIOS 7 MSI B360 BIOS 8

In ‘’OC’’ potremo in primis selezionare una modalità ‘’Normal’’ o ‘’Expert’’ per avere maggiori voci/impostazioni nel caso in cui decidessimo di overcloccare la nostra CPU della serie K (operazione ovviamente non possibile su PCH B360). Con il B360 il BIOS seppur con voci presenti permetterà solo di impostare il Turbo Mode della CPU come anche nel nostro caso dell’i7-8700K oppure impostare il profilo XMP della RAM limitando la frequenza se Kit più veloci della frequenza massima standard. Infatti per le RAM avremo una frequenza massima di 2666 MHz come specifica di target del PCH B360.

MSI B360 BIOS 9 MSI B360 BIOS 10 MSI B360 BIOS 11 MSI B360 BIOS 12 MSI B360 BIOS 13 MSI B360 BIOS 14 

Con ‘’M-Flash’’ potremo eseguire l’aggiornamento del BIOS ad una versione più recente. Operazione facile e guidata.

MSI B360 BIOS 17

In ‘’OC Profile’’ potremo salvare le nostre non possibili configurazioni di Overclock per richiamarle all’occorrenza senza dover reimpostare tutti i parametri che magari potreste dimenticare.

MSI B360 BIOS 18

In ‘’Hardware Monitor’’ potremo controllare le temperature o ancora regolare la velocità delle ventole connesse alla scheda madre passando anche da funzione PWM a DC.

MSI B360 BIOS 15

Infine ‘’Board Explorer’’ ci permetterà di leggere le periferiche connesse alla scheda madre.

MSI B360 BIOS 16

I BIOS di MSI risultano altrettanto validi seppur come sempre alcune voci differiscono da altri BIOS e brand. Nulla di nuovo perché potremmo dire lo stesso per gli altri.


Abbiamo effettuato i nostri test con la piattaforma Intel LGA 1151, con CPU dotata di architettura Coffee Lake i7-8700K. Nel dettaglio:

sistema

Abbiamo testato le prestazioni MSI B360 Gaming Pro Carbon con una singola impostazione:

  • CPU a default e RAM ad una frequenza di poco superiore alle specifiche Intel (2133 MHz)

A seguire la lista di software utilizzati:

  • 3D Mark 13 Fire Strike
  • Aida64
  • WinRAR
  • Cinebench R15
  • wPrime

3Dmark 13

Versione più recente (2013) nonché il punto di riferimento dei test grafici in ambito DirectX 11 è prodotto dalla Futuremark per misurare le prestazioni del comparto hardware grafico. Include 3 diversi benchmark (IceStorm, CloudGate e FireStrike) progettati per una tipologia specifica di hardware, dagli smartphone alle potenti schede grafiche di ultima generazione. La versione utilizzata FireStrike, compatibile solo con il sistema operativo Windows, fa un uso non intensivo delle librerie grafiche Microsoft DirectX 11.1 ed effettua calcoli sia di tipo grafico che della fisica degli oggetti e misto. Al termine restituisce una media dei valori ottenuti sui singoli test che andranno a contribuire sul valore finale. Più alto è questo valore più performante è il sistema utilizzato.

3DMark

Aida64

Aida64 è un software prodotto dalla FinalWire che consente di monitorare il sistema fornendoci informazioni dettagliate sulla componentistica hardware. Il software comprende al suo interno un utility di bench in grado di testare la memoria e i vari stadi di cache presenti all’interno del processore. I valori restituiti da entrambe le versioni si sono dimostrati abbastanza reali e veritieri e rispecchiano la tendenza crescente proporzionale alla frequenza di lavoro del kit, per cui il tool beneficia della maggiore frequenza di lavoro delle RAM.

AIDA64 1

 

AIDA64 2


WinRAR

WinRAR, famoso software di compressione e decompressione di archivi di dati. Al suo interno è presente una utility di benchmark che comprime un file standard atto a tale scopo; il software provvede a restituire il valore di compressione espresso in KB/s. Il grafico rispecchia la tendenza del software a beneficiare maggiormente della frequenza di lavoro delle memorie.

Winrar

Cinebench R15

Software prodotto dalla Maxon nell’ultima versione, permette tramite l’elaborazione di immagini e di contenuti tridimensionali di testare le performance della CPU. Il test della CPU è stato eseguito utilizzando tutti i core presenti all’interno del processore. Quest’ultima release utilizza il motore di rendering Cinema 4D. Come si evince dal grafico, i valori alle varie frequenze sono pressoché identici.

Cinebench

wPrime

wPrime è un benchmark multi-threaded in versione freeware che permette di testare il sistema, ed in particolare la cpu, ad eseguire il calcolo della radice quadrata di una enorme quantità di numeri (fino a 32 miliardi) con un algoritmo basata sulla programmazione multithread. wPrime può essere eseguito in modalità 32M (performance test) o 1024M (stability test), a seconda del numero di thread configurati per l'esecuzione dei calcoli. I valori ottenuti possono essere salvati e condisivisi on line. Inoltre la compatibilità e l'identificazione alla piattaforma ed hardware sono assicurate dall'integrazione del codice del conosciuto CPU-Z. Test eseguito a 32M.

wPrime


Oro HD new

Overclock N.D Non possibile per ovvi motivi.
Design 4,5 stelle

Aggressivo grazie all'immancabile wrapping con pellicola in fibra di carbonio completato da un'illuminazione RGB.

Materiali 4,5 stelle PCB e componentistica validi.
Prezzo 3,5 stelle Circa 125 €. Prezzo alto rapportato al chipset impiegato.
Complessivo 4 stelle  

Si chiude questa recensione che ha visto protagonista la MSI B360 Gaming Pro Carbon, una scheda madre che riprende molto da vicino design e caratteristiche dei modelli con PCH Z370. Il PCH B360 insieme all’H370 e H310 sono stati introdotti si in largo ritardo ma proprio per venire maggiormente incontro a coloro che volevano o vogliono solo assemblare un PC senza spendere una fortuna, senza lesinare sulle caratteristiche e prestazioni e/o che non sono interessati alla pratica dell’overclock.

C’è da dire infatti che i tre chipset citati non hanno possibilità di poter garantire alcun margine di overclock rispetto la serie Z nata come sappiamo per essere il connubio perfetto con processori serie K. Eventualmente voleste creare una Gaming Machine con un 8700K (magari per un futuro upgrade su PCH ZXX) lo potrete fare senza alcun problema vista la piena compatibilità ma la CPU lavorerà al massimo in Turbo Mode. Discorso identico per la RAM che potrà essere sfruttata solo fino a 2666 MHz dunque inutile abbinare Kit da 3000 e passa MHz.

La Gaming Machine o Gaming RIG potrà avere una CPU i7, 32 GB di RAM DDR4 e installare una singola VGA di fascia alta. Le prestazioni, come visto dai grafici, ci saranno sempre e comunque ma il potenziale di espandibilità sarà un neo non indifferente. Ma siamo sicuri che se avete scelto un modello come la MSI B360 Gaming Pro Carbon è sicuramente per risparmiare e avere comunque ad esempio un doppio Slot M.2 con possibilità di sfruttare Intel Optane, retroilluminazione RGB, audio integrato ma potenziato e molto altro ancora.

Abbiamo detto che chi punta/erebbe al B360 lo farebbe per una questione di prezzo ma almeno per la MSI B360 Gaming Pro Carbon sono richiesti circa 125 €. Prezzo che per un modello Entry-Level con PCH limitato in overclock come il B360 e seppur dotato di numerose caratteristiche può risultare abbastanza alto tanto da aggiungere qualcosa e propendere direttamente per una Z370 anche di fascia ‘’bassa’’ vanificando il discordo fatto poc’anzi. Naturalmente tutto ruota come sempre in base a necessità e budget. In linea di massima la MSI B360 Gaming Pro Carbon rimane un prodotto solido e completo nel suo piccolo.

La MSI B360 Gaming Pro Carbon è disponibile anche su Amazon al seguente link: https://amzn.to/2MOBJd4.

Pro

  • Doppio Slot M.2 (22110 e 2280)
  • Buon Design in unione al sistema Mystic Light
  • Supporto Intel Optane
  • Audio con software Nahimic 3
  • 7 Header per ventole

Contro

  • Limitazioni PCH B360
  • Software Mystic Light da migliorare
  • Prezzo

Si Ringrazia MSI per il sample fornitoci.

Tommaso Mele

 

Commenta sul forum