Notice: Undefined offset: 97 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Undefined offset: 97 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Tags: gigabytereviewrecensioneRGB FusionIR 35201Z270N-Gaming 5Controller PWM8 Digital Phase

GIGABYTE Z270N Gaming 5 39

Cari amici e lettori di Xtremehardware.com oggi torniamo ad analizzare le schede madri con chipset Intel Z270, lo facciamo con la piccola ma prestante e promettente GIGABYTE Z270N-Gaming 5. Il mercato delle schede madri ITX non è mai stato molto considerato per via di soli pochi modelli davvero intriganti e validi. Non è assolutamente il caso della qui presente GIGABYTE Z270N-Gaming 5 che possiamo dirvi sin da ora essere la sorella minore del modello GIGABYTE Z270X-Gaming SOC ovvero la nuova erede della serie SOC Force, schede dedicate agli amanti dell’Overclock. A tal proposito velocemente vi anticipiamo come tale modello offra ben 8 fasi di alimentazione digitali controllate a loro volta da un controller digitale per assicurare prestazioni al Top in ogni frangente. Come si suol dire nella botte piccole c’è il vino buono.

gigabyte logo

GIGABYTE, fondata nel 1986, è considerata sin da sempre uno dei maggiori punti di riferimento nel mondo dei computer; attraverso un team di ricerca all'avanguardia, è in grado di offrire sempre soluzioni innovative e, molte volte, di guidare il processo evolutivo del settore attraverso prodotti tecnologicamente avanzati. Inizialmente dedita esclusivamente al mercato delle schede video e delle schede madri, con il passare degli anni si è fatta strada anche nella produzione di notebook e desktop ed ha ampliato il suo portfolio di clienti anche attraverso la produzione di case, dissipatori, alimentatori e componentistica varia.

L'azienda è molto attiva nel settore dell'overclock e si è spesso distinta con l'ausilio di prodotti dedicati esclusivamente a tale specialità; tra i prodotti più particolari, si ricorda la scheda madre X99-SOC Force o la più recente Z170X-SOC Force dedicate all’overclock estremo.


In questo paragrafo come di consueto analizzeremo velocemente le caratteristiche di cui si compongono le diverse schede madri. Oggi è il turno della GIGABYTE Z270N-Gaming 5; vediamo quali sono le principali caratteristiche che la compongono.

RGB Fusion

La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è una delle tante schede madri GIGABYTE con chipset Z270 dotata del nuovo sistema di retroilluminazione a LED RGB. Il PCB si compone di diversi LED, posti in precise zone, che potranno essere ‘’regolati’’ tramite relativo Software e con effetti quali Pulse, Flash, Color Cycle, Music ed altri per personalizzare al massimo la scheda madre.

RGB Fusion

 

RGB Fusion 1

 

RGB Fusion 2

Header per Strisce RGB

Finalmente anche GIGABYTE dota le proprie schede madri, in primis la linea AORUS, di un Header a cui potremo collegare le strisce a LED RGB per completare nel migliore dei modi l’aspetto estetico del nostro PC.

RGB

Smart Fan 5

Un innovativo sistema intelligente per controllare ogni singola ventola o pompa collegata alla scheda madre per garantire sempre le migliori prestazioni in termini di temperatura. Con il sistema Smart Fan 5 avremo 5 connettori di cui 2 con possibilità di collegare 2 pompe, per impianti a liquido, da 24W ciascuna e infine 6 sensori di temperatura. Non da meno il supporto a modalità di gestione PWM o DC. Tutto gestibile da BIOS o software.

Smart fan 5

Intel Dual Band 802.11ac WIFI + Bluetooth 4.2

La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è dotata di una scheda Mini-PCI Intel Dual Band 802.11ac WIFI e relativo modulo Bluetooth 4.2 per offrire la migliore connettività in entrambi gli standard. In questo modo potrete creare una perfetta build da gaming o HTPC da sala.

Intel Dual BandBT

Supporto a OC Touch Panel

Come vedremo nel corso della recensione la GIGABYTE Z270N-Gaming 5 in veste di sorella minore della Z270X-Gaming SOC è dotata di un header dedicato al collegamento del GIGABYTE OC Touch Panel, un PCB (opzionale) dedicato agli amanti dell’overclock con tasti di accesso rapido alle principali funzioni e parametri di OC e punti di misurazione.

OC Touch Panel

Connettore M.2 NVMe 2280 PCIe Gen3 x4

La piccola GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è dotata di un Connettore M.2 NVMe 2280 PCIe Gen3 x4 che ci permetterà di sfruttare SSD in formato M.2 NVMe per velocizzare anche il comparto Storage oltre a risparmiare spazio nella build.

M.2

A seguire trovate le specifiche tecniche della GIGABYTE Z270N-Gaming 5:

specifiche 1

 

specifiche 2

 

specifiche 3

 

specifiche 4

 

specifiche 5

 

specifiche 6

Per ulteriori informazioni a caratteristiche o dettagli vi rimandiamo al sito GIGABYTE:

http://www.gigabyte.us/Motherboard/GA-Z270N-Gaming-5-rev-10#kf


Ed ecco che siamo giunti ad una nuova generazione, per l’esattezza la settima, di processori Intel. Dopo l’anno di Skylake siamo giunti all’anno di Kaby Lake suo fratello per certi versi maggiore. In questo paragrafo metteremo, velocemente a confronto, alcuni dati tra le due generazioni e piattaforme. La piattaforma ‘’base’’ sarà sempre su socket LGA1151 ma con PCH rinnovato e diverso. Avremo da un lato Skylake con il PCH Z170 e dall’altro Kaby Lake con il PCH Z270 prendendo in esame il segmento Mainstream.  Le CPU sono e saranno sempre realizzate con un processo produttivo a 14 nm e saranno ‘’intercambiabili’’ le une alle altre piattaforme (dicasi schede madri).

Riportiamo a seguire i Diagram Block di Intel PCH Z170 e Intel PCH Z270:

Intel PCH Z170

z170 chipset block diagram rwd

Intel PCH Z270

z270 chipset block diagram rwd

Velocemente osserviamo come quasi il 90% degli aspetti principali tra le due piattaforme sia rimasta invariata, anche perché Kaby Lake è a tutti gli effetti solo un affinamento di Skylake. Abbiamo dei miglioramenti a favore di Kaby Lake e PCH Z270 lato supporto memorie con, ora, un supporto nativo alla frequenza di 2400 MHz invece dei 2133 MHz e un numero di linee PCI-E Gen 3.0 collegate che sale da 20 a circa 24 con, si spera, un incremento in configurazioni Multi-GPU.

Passando ai dati tecnici riportiamo per una più semplice e veloce comprensione una tabella comparativa tra le quattro principali CPU Skylake/Kaby Lake. Parliamo della famiglia Core i5 con il 6600K e il 7600K e la famiglia Core i7 con il 6700K e il 7700K.

Comparazione Sky Kaby 1

 

Comparazione Sky Kaby 2

 

Comparazione Sky Kaby 3

 

Comparazione Sky Kaby 4


La confezione della GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è in cartone con una finitura liscia e lucida. Su di questa come sempre troveremo le principali informazioni e immagini relative il prodotto e alcune delle sue principali caratteristiche.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-1  GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-2

Una volta aperta la confezione possiamo osservare come il tutto sia ben riposto e protetto da eventuali danni.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-3

Rimossa la scheda madre e relativa protezione di cartone e inserto di polietilene troveremo il bundle nel ‘’secondo’’ scomparto.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-4

Quello che troveremo nella confezione sarà:

  • Scheda Madre GIGABYTE Z270N-Gaming 5
  • 1x Antenna 2T2R
  • 2x Cavi SATA III Neri
  • I/O Shield
  • Quick Start Guide
  • DVD-ROM con Driver e Software
  • Sticker AORUS

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-5

Bundle valido per poter sfruttare la scheda madre anche in configurazioni HTPC.


Una volta estratta dalla confezione e dalle protezioni abbiamo dinanzi a noi la piccola GIGABYTE Z270N-Gaming 5. Scheda madre in formato ITX con dimensioni di 170 x 170 mm. Il design richiama subito la serie SOC Force di GIGABYTE, come precedentemente anticipato. Serie di schede madri dedicata agli amanti dell’Overclock vista la componentistica e le caratteristiche intrinseche. La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è la prima scheda madre in formato ITX della gamma SOC Force anche se non direttamente esplicato nel nome del prodotto. L’aspetto, seppur banale, che lascia intuire tutto ciò è appunto la colorazione. Classico schema di colori Nero/Arancione della suddetta serie. GIGABYTE per la serie Z270 ha in parte aggiornato la nomenclatura di tale serie trasformando il SOC (SuperOverclocked) in Gaming (visto che tale aggettivo è ormai all’apice dei prodotti odierni). Infatti la sorella maggiore di cui vi accennavamo non è più chiamata Z270X-SOC Force ma Z270X-Gaming Force. Sinceramente che sia SOC o Gaming Force a noi cambia poco perché vi mostreremo a breve come GIGABYTE ha mantenuto in vita e in progresso la componentistica al Top di tale famosa e valida serie.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-6  GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-7  GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-8

La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 come una vera scheda madre ATX con caratteristiche da Overclock mantiene i classici connettori da 8 Pin EPS.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-9

E 24 Pin ATX per la corretta alimentazione e gestione delle fasi.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-10

Possiamo osservare al solito vicino il connettore 24 Pin (lato sinistro) l’Header USB 3.0, quello per le connessioni frontali del case e dell’Header per l’illuminazione RGB in modalità Demo.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-11

A destra invece abbiamo la prima prova dell’animo Overclokable della GIGABYTE Z270N-Gaming 5 ovvero l’Header proprietario per collegare il modulo/PCB OC Touch Panel. PCB venduto/fornito a parte per avere il massimo e diretto controllo della scheda madre nel caso voleste cimentarvi in qualche sessione di OC più spinta. Infatti parliamo di un PCB dotato dei principali tasti per il controllo del Voltaggio, valore BCLK, punti di misurazione e altro della scheda madre.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-12

Procedendo e essendo una scheda madre in formato ITX, dunque con dimensioni del formato notevolmente ridotte, abbiamo due soli slot per RAM DDR4 con supporto certificato fino a 4266 MHz.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-13

Ruotando nuovamente il PCB della scheda madre osserviamo nella parte superiore vicino il connettore 8 Pin EPS ben tre Header per Fan di cui quello di colore bianco per la ventola o la pompa del dissipatore della CPU.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-14

Nella parte inferiore del PCB invece abbiamo il singolo slot PCI-E con il rinforzo.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-15

Nell’angolo sinistro possiamo osservare il piccolo circuito audio che caratterizza la scheda madre.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-25

Poco più sopra lo slot PCI-E troviamo le quattro porte SATA (purtroppo ancora in questa scomoda e obsoleta posizione) e accanto queste la scheda Mini-PCI Intel per il WiFi Dual Band 802.11ac più modulo Bluetooth 4.2.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-16

Nel lato sinistro la scheda WiFi possiamo iniziare ad osservare il dissipatore di forma quadrata con un buon design e scritta GIGABYYTE Gaming adibito alla dissipazione del PCH Z270.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-17

Tale scritta la ritroviamo anche sulla cover in metallo che sovrasta le porte I/O della scheda madre. Possiamo sicuramente dire che la GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è la prima scheda madre in formato ITX ad adottare una cover in metallo per le porte e uscite. Quindi dettagli e qualità della componentistica nel complesso sicuramente alta. Cover che ovviamente potrete rimuovere, svitando due viti poste nel lato inferiore del PCB, nel caso non vi piacesse ma ne dubitiamo. Da tale angolazione possiamo notare anche la singola heatpipe in rame nickelato che va a convergere nel secondo heatsink adibito alla dissipazione delle fasi di alimentazioni principali.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-18

Dettaglio della rimozione della cover in metallo come dicevamo.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-23

Trovandoci a parlare di porte e uscite della scheda madre vi riportiamo l’elenco completo di quelle disponibili:

  • 1x PS/2 per Mouse/Tastiera
  • 1 x DisplayPort
  • 1 x HDMI
  • 1 x USB 3.1 Gen 2 Type-A (colore Rosso)
  • 1x USB Type C con supporto USB 3.1
  • 4 x USB 3.1 Gen 1 ports
  • 1 x RJ-45
  • 2 x ingressi SMA antenna 2T2R
  • 3x Jack Audio

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-19

Dotazione valida per una scheda madre in formato ITX con doti da Overlock.

Avendo rimosso la cover possiamo dare uno sguardo da più vicino anche al circuito di alimentazione della GIGABYTE Z270N-Gaming 5.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-24

Per fare ciò ci basterà come sempre rimuovere a seguire anche le viti che tengono in sede l’heatsink CPU+PCH.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-26

Avvicinandoci possiamo osservare meglio nonché confermare la bontà del circuito di alimentazione della piccola GIGABYTE Z270N-Gaming 5. Questa come dicevamo si caratterizza per un circuito di alimentazione a 8 fasi digitali di produzione IR (International Rectifier) che a loro volta sono gestite da un controller sempre digitale PWM IR 35201. I MOSFET impiegati sono dei IR 3553M e da 40°. Non mancano le onnipresenti bobine con nuclei in ferrite, questa volta non serigrafate con alcun logo.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-27  GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-29

Dettaglio controller.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-28

Dettaglio regolatori di voltaggio Richtek RT9018B

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-35

Possiamo dunque ben comprendere come la piccola GIGABYTE Z270N-Gaming 5 sia ben corazzata e pronta per le vostre sessioni di OC.

Ora prima di passare al dettaglio di altri chip e componenti presenti sulla scheda madre vi mostriamo il retro del PCB.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-21

In quanto possiamo osservare lo slot M.2 che ci permetterà di installare SSD in formato M.2 anche NVMe in standard 2260 e 2280.

Chip Audio Realtek ALC1220

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-30

Chip ASMedia ASM2142 Bus USB 3.1

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-31

Chip rete Intel I219V

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-32

Chip ASMedia ASM1442K per uscite digitali.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-33

Chip ITE IT8686E per i sensori di Temperatura e controllo.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-36

Chip controllo BCLK IDT 6V41630BNLG

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-38

Infine prima di proseguire con la recensione vi riportiamo uno scatto della GIGABYTE Z270N-Gaming 5 con relativa antenna WiFi Dual Band inclusa nel bundle.

GIGABYTE-Z270N-Gaming-5-39


Una se non la principale novità e caratteristica che abbiamo visto su alcuni dei modelli della gamma AORUS di GIGABYTE è senza dubbio il sistema di illuminazione RGB. Un set di LED posti in zone ben definite del PCB permetterà una completa e valida personalizzazione della vostra configurazione. Sistema che si caratterizza anche per la presenza di un Header per strisce RGB.

Il sistema RGB Fusion potrà essere controllato o da BIOS o da software da installare per avere una maggiore personalizzazione. Ci basterà dunque installare la Suite APP Center e a seguire l’APP RGB Fusion se scaricata singolarmente dal sito GIGABYTE o il pacchetto completo direttamente dal DVD-ROM nel bundle.

GIGABYTE-RGB-Fusion-APP-Center-1

Una volta installata non ci resterà che avviare l’APP RGB Fusion per accedere ad un’interfaccia semplice ed immediata con cui personalizzare l’illuminazione della GIGABYTE Z270N-Gaming 5.

GIGABYTE-RGB-Fusion-APP-Center-2

Notare come l’APP ci metta a disposizione due ulteriori ‘’interfacce’’. La prima ‘’Basic’’ e la seconda ‘’Advanced’’. La prima ci metterà a disposizione diversi effetti. Avremo Static, Pulse, Color Cycle, Flash, Intelligent, Music. Ognuno potrà essere personalizzato in colore o velocità.

GIGABYTE-RGB-Fusion-APP-Center-3

L’interfaccia ‘’Advanced’’ invece ci permetterà di decidere quali zone del PCB illuminare e con quale effetto, colore. Potremo creare dunque un Mix estetico perfetto secondo i nostri gusti. Avremo anche a disposizione 3 Profili cui salvare diverse combinazioni e la possibilità di utilizzare la stessa illuminazione per un eventuale striscia a LED collegata all’Header dedicato.

N.B. Tale possibilità seppur spiegata, come eseguirla tramite Popup, non si riesce ad attivare in quanto appena si clicca una zona e si scegle il colore tutte le altre zone vengono settate dello stesso colore. Sicuramente lo sviluppo da portare avanti è ancora molto.

GIGABYTE-RGB-Fusion-APP-Center-4  GIGABYTE-RGB-Fusion-APP-Center-5


Una volta entrati nel BIOS della GIGABYTE Z270N-Gaming 5 ci troveremo di fronte sempre un BIOS di tipo UEFI, grafica in colorazione Nero/Rosso scuro e layout al solito veloce e intuitivo. Interfaccia già vista con altri modelli.

Purtroppo anche per la Z270N-Gaming 5 non avremo possibilità di impostare la lingua Italiano. Ma sono dettagli di poco conto per i più.

Procedendo troveremo sempre 7 Menù, nei quali avremo modo di poter modificare ogni singolo parametro e/o impostazione o sfruttare la versione Easy che ci metterà a disposizione solo le principali impostazioni e valori.

Nella modalità avanzata possiamo ritrovare anche i due Menù a scomparsa con valori quali frequenza, voltaggio CPU e RAM, temperatura o per passare alla modalità Easy o flashare il BIOS con il Tool integrato.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-1

Possiamo ora partire dal classico Menù ‘’M.I.T’’ dove troveremo tutti i parametri che ci permetteranno di eseguire un Tuning/Overclock della CPU, delle RAM e di altri parametri essenziali per raggiungere una frequenza non standard.

Navigando tra i Menù troveremo i Profili di Overclock preimpostati che ci garantiranno un Boot immediato alla frequenza desiderata. La massima frequenza preimpostata e valida al Boot disponibile sarà di 4.6 GHz per l’i7-6700K e ben 5 GHz per l’i7-7700K.

Tutte le voci che troveremo saranno corredate da submenù per affinare un eventuale overclock.

A differenza di altri BIOS non avremo voci in un Menù a tendina ma dovremo digitare eventualmente noi il valore o utilizzare i tasti ‘’+’’ e ‘’-‘’.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-2  GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-3 GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-4  GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-5 GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-6  GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-7 GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-8  GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-9  GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-10  GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-11

Vi abbiamo parlato anche del sistema Smart Fan 5. Da BIOS o da software da installare, potremo accedervi e tramite un semplice grafico nonché voci modificare ogni singola ventola o pompa collegata agli Header presenti sulla scheda madre. Potremo impostare anche degli avvisi per prevenire un eventuale Thermal Throttling o danneggiamento di una delle ventole.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-12

Passando al Menù ‘’System Information’’ troveremo un riepilogo del modello e informazioni della scheda madre, della data e la possibilità di impostare una lingua diversa.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-13

Il Menù ‘’BIOS’’ ci mostrerà voci relative alla sequenza di Boot, possibilità di abilitare il Fast Boot o meno e altre voci tra cui la possibilità di modificare la velocità del puntatore per utilizzare il mouse in questo bios UEFI.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-14

Arriviamo a ‘’Peripherals’’ dove in primis potremo abilitare o disabilitare le impostazioni relative alla dotazione di porte e connessioni presenti sulla Z270N-Gaming 5.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-15

Inoltre avremo la voce RGB Fusion che come visto per i modelli ASRock ci farà accedere ad un nuovo Menù per la gestione diretta dell’illuminazione RGB della scheda madre. Come detto nel paragrafo precedente potremo gestirla da BIOS, da Windows o da APP per smartphone.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-16

Menù ‘’Chipset’’ ci darà modo di alcune funzioni avanzate della CPU o del PCH.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-17

Menù ‘’Power’’ potremo agire e modificare le impostazioni di risparmio energetico e relative sospensioni energetiche.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-18

Infine il classico Menù ‘’Save and Exit’’ con cui potremo salvare o meno le modifiche apportate, caricare i valori di Default in caso di problemi o di creare e caricare Profili personalizzati.

GIGABYTE-Z270N-Gaming5-BIOS-19


Abbiamo effettuato i nostri test con la piattaforma Intel LGA 1151, con CPU dotata di architettura Skylake i7-6700K in quanto non ci è stato fornito ancora e in tempo un processore Kaby Lake atto anche a creare una nuova comparativa. Nel dettaglio:

sistema

Abbiamo testato le prestazioni GIGABYTE Z270N-Gaming 5 con due diverse impostazioni:

  • CPU a default e RAM ad una frequenza di poco superiore alle specifiche Intel (2133 MHz)
  • CPU in overclock @ 4,6 GHz ottenuto tramite overclock automatico e RAM @ 3466 tramite profilo XMP

A seguire la lista di software utilizzati:

  • 3D Mark 13 Fire Strike
  • Aida64
  • WinRAR
  • Cinebench R15
  • wPrime

3Dmark 13

Versione più recente (2013) nonché il punto di riferimento dei test grafici in ambito DirectX 11 è prodotto dalla Futuremark per misurare le prestazioni del comparto hardware grafico. Include 3 diversi benchmark (IceStorm, CloudGate e FireStrike) progettati per una tipologia specifica di hardware, dagli smartphone alle potenti schede grafiche di ultima generazione. La versione utilizzata FireStrike, compatibile solo con il sistema operativo Windows, fa un uso non intensivo delle librerie grafiche Microsoft DirectX 11.1 ed effettua calcoli sia di tipo grafico che della fisica degli oggetti e misto. Al termine restituisce una media dei valori ottenuti sui singoli test che andranno a contribuire sul valore finale. Più alto è questo valore più performante è il sistema utilizzato.

3DMark

Aida64

Aida64 è un software prodotto dalla FinalWire che consente di monitorare il sistema fornendoci informazioni dettagliate sulla componentistica hardware. Il software comprende al suo interno un utility di bench in grado di testare la memoria e i vari stadi di cache presenti all’interno del processore. I valori restituiti da entrambe le versioni si sono dimostrati abbastanza reali e veritieri e rispecchiano la tendenza crescente proporzionale alla frequenza di lavoro del kit, per cui il tool beneficia della maggiore frequenza di lavoro delle RAM.

AIDA64 1

 

AIDA64 2


WinRAR

WinRAR, famoso software di compressione e decompressione di archivi di dati. Al suo interno è presente una utility di benchmark che comprime un file standard atto a tale scopo; il software provvede a restituire il valore di compressione espresso in KB/s. Il grafico rispecchia la tendenza del software a beneficiare maggiormente della frequenza di lavoro delle memorie.

Winrar

Cinebench R15

Software prodotto dalla Maxon nell’ultima versione, permette tramite l’elaborazione di immagini e di contenuti tridimensionali di testare le performance della CPU. Il test della CPU è stato eseguito utilizzando tutti i core presenti all’interno del processore. Quest’ultima release utilizza il motore di rendering Cinema 4D. Come si evince dal grafico, i valori alle varie frequenze sono pressoché identici.

Cinebench

wPrime

wPrime è un benchmark multi-threaded in versione freeware che permette di testare il sistema, ed in particolare la cpu, ad eseguire il calcolo della radice quadrata di una enorme quantità di numeri (fino a 32 miliardi) con un algoritmo basata sulla programmazione multithread. wPrime può essere eseguito in modalità 32M (performance test) o 1024M (stability test), a seconda del numero di thread configurati per l'esecuzione dei calcoli. I valori ottenuti possono essere salvati e condisivisi on line. Inoltre la compatibilità e l'identificazione alla piattaforma ed hardware sono assicurate dall'integrazione del codice del conosciuto CPU-Z. Test eseguito a 32M.

N.B per alcuni precedenti modelli avevamo saltato tale test per una presunta/comprovata da più test e prove di incompatibilità della nuova release di Windows 10. Sembra che o per nuovi aggiornamenti di Windows o un fix ad una momentanea incompatibilità di ‘’comunicazione’’ con il database CPU-Z il test wPrime sia ripreso a funzionare correttamente dunque abbiamo fatto i classici test.

wPrime


Siamo passati alla fase di overclock della nostra CPU Intel i7-6700K installata nella GIGABYTE Z270N-Gaming 5.

Da tempo le schede madri integrano tools di overclock automatico che permettono agli utenti meno smaliziati di aumentare le prestazioni del proprio PC senza preoccuparsi troppo dei vari settings a disposizione nel BIOS. La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 mette a disposizione anche in questo caso diversi Profili con frequenza massima di 4.6 GHz per il 6700K e ben 5 GHz per il nuovo 7700K.

Per le prove di overclock manuale ci siamo basati sul raggiungimento di una frequenza stabile nel rapporto tipologia di dissipazione (in questo caso un AIO da 240mm) e temperature. Per testare la stabilità della scheda madre ci siamo serviti anche qui del software Cinebench R15 utilizzato anche per i test a default al fine di trovare una buona stabilità per un eventuale Daily-Use. Teniamo a precisare che la CPU utilizzata un i7-6700K ha una frequenza base di 4.0GHz e con Turbo attivo di 4.2GHz 4c/8t quindi ci siamo limitati a salire ancora di diversi MHz per trovare il giusto equilibrio come detto poc’anzi. Le RAM utilizzate come abbiamo visto sono un kit da 8GB con frequenza di 3466MHz impostate tramite BIOS con il profilo XMP in modo tale da non creare instabilità durante la fase di overclock della sola CPU. Il software Cinebench R15 lo abbiamo eseguito anche questa volta in modalità Multithreading in modo tale che ogni singolo Core venisse impiegato nel calcolo del rendering di poligoni.

4.7 oc

Come ci aspettavamo la piccola GIGABYTE Z270N-Gaming 5 si è comportata bene facendoci raggiungere velocemente una frequenza stabile di 4.7 GHz con un VCore di 1.38 V in Windows e 1.38V in BIOS. Abbiamo provato a salire ancora un poco visto che la nostra CPU lo permette ma non c’è stato verso di raggiungere nemmeno i 4.8 GHz. Provate diverse combinazioni di parametri e valori ma senza alcun risultato.

Dunque per quanto la GIGABYTE Z270N-Gaming abbia una valida componentistica il relativo BIOS ci risulta ancora un po' acerbo e da migliorare.


Oro HD new

Prestazioni 4,5 stelle Prestazioni complessive valide.
Overclock 4,5 stelle Overclock fino a 4,7 GHz. Valido per una ITX grazie anche al controller e alle 8 fasi digitali. 
Design 4,5 stelle Design stile SOC personalizzabile quel giusto con il sistema RGB Fusion.
Materiali 5 stelle PCB e componentistica di prim’ordine.
Prezzo 4,5 stelle Circa 190€.
Complessivo 4,5 stelle  

 

Se siete dunque alla ricerca di una scheda madre in formato ITX per la vostra Gaming Build da battaglia/LAN o per il vostro HTPC la GIGABYTE Z270N-Gaming 5 allora fa al caso vostro. La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 è la prima scheda madre in formato ITX di GIGABYTE di derivazione OC. Infatti componentistica e caratteristiche hanno molto in comune alla sorella maggiore Z270X-Gaming SOC. L’esempio più lampante sono sicuramente le ben 8 fasi digitali powered by IR così come il controller PWM digitale IR 35201. Vanno a completare il profilo Overclock la possibilità di usufruire dell’OC Touch Panel (non incluso in bundle) per avere una completa e diretta gestione dei parametri e valori senza passare dal BIOS.

Parlando però di BIOS dobbiamo dire che seppur siamo riusciti a raggiungere una frequenza di 4.7 GHz sembra essere ancora acerbo sotto l’aspetto OC e dunque da affinare.

Le altre caratteristiche come dotazione di porte, connettività (Modulo WiFi Intel Dual Band 802.11ac + BT 4.2 e relativa antenna inclusa in bundle), comparto storage e personalizzazione, dicasi RGB Fusion, sono classiche e dunque valide ad una scheda madre che ha nel suo codice scritto anche la parola Gaming.

La GIGABYTE Z270N-Gaming 5 viene proposta a un prezzo di circa 190 € che per quanto abbiamo visto poter offrire come caratteristiche e Overclock non è affatto male, soprattutto considerando il formato ITX.

Pro

  • Buon Overclock
  • Sistema RGB Fusion
  • Design
  • Buona dotazione porte e caratteristiche
  • Slot PCIe M.2 NVMe 2260/2280
  • Modulo/Antenna 802.11ac Dual Band + BT 4.2

Contro

  • Disposizione porte SATA scomoda e obsoleta
  • BIOS ancora un po' acerbo lato OC

Si Ringrazia GIGABYTE per il sample fornitoci.

Tommaso Mele

 

Commenta sul forum