Tags: reviewrecensionecpu coolerArctic CoolingLiquid Freezer 120arctic cooling aio

Arctic Cooling Liquid Freezer 120 19Arctic Cooling, azienda svizzera, da anni è nel continuo sviluppo e ricerca di soluzioni di dissipazione che permettono di incrementare le prestazioni dissipative di processori e schede video. Arctic Cooling oltre ad essere conosciuta per la serie di dissipatori Freezer per CPU lo è anche per la serie Accelero, dissipatori custom da installare sulle proprie schede video per ridurre rumorosità e temperature aumentando così le prestazioni. Parlando ora più precisamente della serie Freezer, che finora includeva solo dissipatori ad aria, sembra che finalmente anche Arctic Cooling si sia decisa a scendere in campo con due proposte AIO. La serie proposta da Arctic Cooling va sotto il nome di Liquid Freezer come era facilmente intuibile e si compone di un AIO da 120mm ed un modello da 240mm. Oggi partiremo con l’analisi del modello Liquid Freezer 120 ed a seguire con il fratello maggiore Liquid Freezer 240. Non perdiamo altro tempo e procediamo.

 

 

 

arctic cooling logo

 

Fin dal 2001, l’azienda svizzera Arctic Cooling è famosa per aver immesso nel mercato alcune delle soluzioni più interessanti sotto il rapporto prezzo/prestazioni nel campo dei dissipatori. Tuttavia, negli ultimi anni, ha esteso il suo mercato ben oltre i soli dissipatori; per sottolineare questo passaggio, ha cambiato il suo nome da Arctic Cooling ad Arctic. Le altre aree di competenza di Arctic, oltre al settore Cooling, sono alimentatori, case, periferiche di input, accessori multimediali, per terminare in PC slim completi e giocattoli. Un portfolio davvero completo.

 


Caratteristiche Tecniche e datasheets

Di seguito riportiamo le caratteristiche principali:

  • Design per le massime prestazioni
  • Estremamente performante e silenzioso
  • Pompa rivista e potenziata
  • Tecnologia PST
  • Fluid Dynamic Bearing  

 

Di seguito riportiamo le caratteristiche tecniche del dissipatore.

 

specifiche tecniche

 


Packaging e Bundle

La nuova serie di prodotti Liquid Freezer ci giungerà in una confezione di cartone abbastanza robusta sulla quale sono riportate tutte le specifiche, immagini e caratteristiche circa il prodotto. Come sempre Arctic Cooling adotta una colorazione bianca e azzurra per i propri packaging.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-1  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-2  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-3  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-4  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-5

 

Aprendo la confezione troviamo tutto ben riposto anche se avremmo preferito una confezione di dimensioni maggiori in modo che ci fosse maggiore imballaggio e protezione per il singolo AIO.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-6

 

Abbiamo comunque un bundle molto ricco che si compone di:

  • Dissipatore Arctic Cooling Liquid Freezer 120
  • 2x Ventole Arctic Cooling  F12 PWM con tecnologia PST
  • 1x Backplate
  • 1x Bracket socket AMD
  • 1x Bracket socket Intel
  • 4x Viti Socket LGA115X
  • 4x Viti Socket LGA2011
  • 4x Viti Socket AMD
  • 4x Dadi di ritenzione
  • 4x Washers in plastica
  • 8x Viti per ventole classiche
  • 1x Bustina di pasta termica MX-4
  • Manuale installazione

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-7

 

Bundle molto completo e curato che ci permetterà di installare il dissipatore a liquido di Arctic in ogni case e su ogni tipologia di socket in commercio.

 


Arctic Cooling Liquid Freezer 120: Analisi Strutturale

Come per ogni altro AIO che abbiamo fino ad ora recensito anche il Liquid Freezer 120 si caratterizza per un design classico con una colorazione totalmente nera. A differenza di altri AIO da 120 recensiti il Liquid Freezer 120 adotta un radiatore con spessore di ben 49mm abbinato a due ventole Arctic Cooling F12 da 120mm con tecnologia PST. La tecnologia PWM Sharing Technology (PST), permette di variare i giri di entrambe le ventole in base alla temperatura della CPU, riducendo così la rumorosità in situazioni non particolarmente impegnative. Anche la pompa della serie Liquid Freezer è stata rinnovata, adottando ora la quinta generazione All-in-One di Asetek che assicura ottime prestazioni e una lunga vita operativa con un assorbimento di soli 2W.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-8  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-9  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-10

 

Partiamo dunque dal radiatore, che come abbiamo detto ha uno spessore di ben 49mm, davvero considerevole rispetto ai classici AIO fino ad ora recensiti. La struttura è sempre in alluminio con verniciatura di colore nero che rende il tutto più classico e facilmente integrabile in case o build moddate. Le dimensioni esatte del radiatore adottato dal Liquid Freezer 120 sono di 120 x 155 x 49mm. Il  valore di FPI  (alette per pollice) si attesta a circa 16.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-11  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-15  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-13  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-14

 

I lati del radiatore al solito sono rinforzati da strutture sempre in alluminio verniciato di nero e caratterizzate dai classici fori dove andranno avvitate le viti per le ventole.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-12

 

Passando ai tubi, troviamo classici tubi in gomma con una lunghezza massima di 326mm, più che adeguata a installare l’AIO nel retro o nel Top. I tubi hanno spessore esterno di 10mm e interno di 6mm.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-16  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-17

 

Arriviamo ora al classico blocco pompa/waterblock che si caratterizza, come da tradizione Asetek, di una forma circolare all’interno della quale, in questo caso, è stata integrata una pompa rinnovata e potenziata, che segue la quinta generazione AIO di Asetek. Le caratteristiche di questa pompa sono un consumo di 2W ed una rotazione massima di circa 2000RPM ciò consentirà grazie ad una base in rame rettificata e classica struttura “Micro Skived Fin” interna per garantire un miglior flusso al liquido di dissipazione. Arctic promette un TDP massimo dissipabile da questo modello di 250W, più che sufficienti anche per CPU in overclock. L’aspetto estetico del blocco combacia perfettamente con il resto del dissipatore. Qui troviamo comunque un blocco in plastica cui viene aggiunto un’ulteriore superficie in plastica lucida sulla quale è apposto il logo del brand.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-18  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-19

 

Le dimensioni complessive del blocco sono di 82 x 82 x 40mm escludendo i tubi.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-20

 

Nel dettaglio notiamo che i tubi per questa serie non si innestano nella struttura lateralmente ma dall’alto.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-22

 

Struttura e base di contatto

Dettaglio della base in rame non lappata a specchio e priva di pasta termica preapplicata.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-21  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-23

 

Cavo con connettore a 3 pin per la gestione della pompa che dunque avrà una velocità non regolabile.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-24

 

Prima di procedere alla fase di test, andiamo ad analizzare le ventole fornite in dotazione.

 


Arctic Cooling F12 PWM PST

Con l’Arctic Cooling Liquid Freezer 120 vengono fornite in bundle due ventole da 120mm che sono a tutti gli effetti delle Arctic Cooling F12 PWM con tecnologia PST (PWM Sharing Technology). La dotazione base di due ventole ci permetterà sin da subito di creare un sistema Push/Pull che incrementerà sicuramente le prestazioni dissipative del Liquid Freezer 120.  Le ventole F12 PWM come sempre hanno un design classico ed una colorazione nera per il frame e bianca per le pale. In totale troviamo 9 pale per ciascuna ventola con un design tutto sommato classico. Ogni ventola garantisce una rotazione massima di 1350RPM partendo da un minimo di 500RPM. Le Arctic Cooling F12 PWM garantiranno anche ben 73 CFM a 12V. Le ventole sono dotate di connettore PWM a 4 pin e tecnologia PST che adatterà la rotazione alla temperatura della CPU. Da non dimenticare anche la tipologia di cuscinetto utilizzato, Fluid Dynamic Bearing, che garantirà anche una prolungata vita operativa .

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-26  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-27

 

Le ventole sono dotate di un doppio connettore che permetterà dunque di unirle e utilizzare un singolo connettore a 4 pin PWM per collegarle alla scheda madre senza l’ausilio di splitter.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-28

 

Dettaglio del Fluid Dynamic Bearing.

 

Fluid Dynamic Bearing

 


Montaggio e installazione

Siamo arrivati alla fase di montaggio dell’Arctic Cooling Liquid Freezer 120 che non ha richiesto molto tempo. I passaggi da seguire sono stati:

  • Smontare la scheda madre dal case
  • Rimuovere il precedente dissipatore e pulire l’IHS della CPU dalla precedente pasta termica
  • Installare il backplate in plastica dietro la scheda madre
  • Avvitare le viti per tenere in sede il backplate
  • Scegliere quale bracket utilizzare
  • Avvitarlo al corpo/blocco dell’AIO
  • Stendere la pasta termica
  • Adagiare il dissipatore
  • Avvitare i dadi
  • Connettere il connettore 3 pin della pompa al connettore CPU_Fan sulla scheda madre
  • Connettere il connettore 4 pin di una ventola all’altra e collegare l’altro al connettore Opt_Fan sulla scheda madre

 

Eseguiti questi passaggi, abbiamo completato l’installazione del nostro Arctic Cooling Liquid Freezer 120 e siamo pronti per accendere il nostro PC con il nuovo dissipatore.

 

Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-29  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-30  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-31  Arctic-Cooling-Liquid-Freezer-120-32

 


Sistema e metodologia di test

Abbiamo testato il dissipatore Arctic Cooling Liquid Freezer 120 su una piattaforma Intel Z97, con socket LGA 1150 e processore della famiglia Haswell. Abbiamo scelto di utilizzare come CPU il Core i5-4670K da 84W di TDP. Di seguito elenchiamo la configurazione completa dei test.

 

sistema 1

 

I test sono stati effettuati con AIDA64 utilizzando il tool integrato System Stability Test con le opzioni Stress CPU, FPU, Cache e Memory attive. Le temperature sempre rilevate grazie al sistema integrato di AIDA64. La pasta termica usata è una Arctic Cooling MX-4.

Abbiamo scelto di utilizzare AIDA64 per i futuri test in quanto risulta un software più facilmente confrontabile con un eventuale test casalingo da parte di ognuno di voi nonché un software in continuo aggiornamento a nuove piattaforme.

Siamo quindi passati alla fase di test che si è articolata in due configurazioni e precisamente quella a Default con Turbo Boost ed una con frequenza pari a 4,5 GHz.

 


Risultati del test e Rumorosità

Siamo passati dunque alla fase di test. Per quanto riguarda l’Arctic Cooling Liquid Freezer 120 sono stati utilizzati dunque due profili che vedrete a seguire.

  • LOW RPM: ventole impostate manualmente a circa 800 RPM
  • HIGH RPM: ventole impostate manualmente a circa 1350 RPM

 

 

test1

 

test2

 

Rumorosità

L’Arctic Cooling Liquid Freezer 120 come abbiamo visto è fornito di due ventole F12 PWM con tecnologia PWM. Durante i test ovviamente abbiamo impostato le velocità manualmente e dobbiamo dire che le ventole al massimo dei giri ovvero circa 1350RPM non sono così rumorose ma sono e saranno comunque avvertibili anche in un case. Le prestazioni garantite sono comunque interessanti da poter regolare gli RPM su una via di mezzo, ovvero circa 1000RPM.

 


Conclusioni

 

Oro HD new  best buy

 

Prestazioni 4,5 stelle Prestazioni davvero valide che richiamano molto il nome della serie Liquid Freezer. Sistema Push/Pull che renderà il prodotto di Arctic davvero competitivo anche per il prezzo.
Prezzo 5 stelle Circa 60€, prezzo davvero molto concorrenziale.
Design 4,5 stelle Design elegante e classico.
Bundle 5 stelle Completo. Non manca nulla.
Ventola  5 stelle Le due ventole Arctic Cooling F12 PWM PST offrono un ottimo rapporto prestazioni/rumorosità. 
Montaggio 5 stelle Veloce e sicuro.
Complessivo 5 stelle  

 

Come abbiamo accennato nell’introduzione, finalmente Arctic Cooling, una delle aziende che fino ad oggi, almeno per le CPU, ha continuato la sua strada nel solo mercato della dissipazione ad aria, ha presentato due interessanti prodotti All-In-One che vanno sotto il nome di Liquid Freezer. Oggi abbiamo analizzato e testato il nuovo Liquid Freezer 120 che grazie ad un radiatore da ben 49mm abbinato a due prestanti ventole Arctic Cooling F12 PWM ha ottenuto validissime prestazioni, confermando dunque la validità dei prodotti Arctic. Merito di ciò va anche e soprattutto alla pompa e waterblock che riprendono il design e specifiche della quinta generazione AIO di Asetek, uno dei brand OEM più riconosciuti in questo settore. Il bundle del Liquid Freezer 120 è completo e non manca nulla. A riprova di ciò Arctic aggiunge una bustina della sua pasta termica MX-4 che sicuramente contribuisce a migliorare la dissipazione. Il prezzo a cui potremo portare a casa il nuovo Arctic Cooling Liquid Freezer 120 è di 60€ prezzo validissimo in considerazione di quanto già ampiamente detto e visto.L'Arctic Cooling Liquid Freezer 120 è disponibile attualmente su Amazon al seguente link http://amzn.to/1Zhauw2 ad un prezzo di 62€.

 

Pro

  • Design
  • Prestazioni
  • Pompa inudibile
  • Prestazioni notevoli con due ventole
  • Ventole F12 PWM PST

 

Contro

  • Nessuno

 

Si Ringrazia Arctic Cooling per il sample fornitoci.

Tommaso Mele